English

Come associarsi

 

Come aderire a Netval

Sono associati di Netval le Università italiane, pubbliche e private, Enti di ricerca ed altri Enti pubblici e privati, nazionali ed internazionali che sono ammessi ai sensi dell'art. 6 dello statuto.


Requisito essenziale per l'ammissione a Netval è la formale individuazione e concreta attivazione, da parte dei richiedenti, di una o più strutture per la valorizzazione della ricerca ed il trasferimento tecnologico.
Oltre le Università, possono far parte di Netval, con deliberazione del Consiglio Direttivo che stabilisca modalità e termini della partecipazione, Enti di ricerca ed altri Enti pubblici e privati, nazionali ed internazionali, che operino nel settore della ricerca scientifica e del trasferimento tecnologico e che condividano gli obiettivi di Netval.

Sono previste due tipologie di associati:
a) associati ordinari: partecipano all'Assemblea con diritto di voto e possono candidare propri rappresentanti negli organi di gestione di Netval;
b) associati aggregati: partecipano anch'essi all'Assemblea con diritto di voto ma non possono candidare propri rappresentanti negli organi di gestione di Netval;

L'attuale procedura di ammissione prevede che l'Ente interessato a chiedere l'ammissione a Netval, debba: 
1) decidere se aderire come socio ordinario o aggregato indicandolo chiaramente nella richiesta;
2) far approvare l'adesione a Netval ai propri organi (Consiglio di Amministrazione e Senato Accademico nel caso delle Università);
3) inviare una lettera al Consiglio Direttivo a firma del legale rappresentante dell'Ateneo accompagnata dai verbali degli organi accademici che hanno deliberato in merito all'adesione. In tale lettera dovrà essere chiaramente indicato il Delegato di Ateneo ed uno o più referenti amministrativi da informare in merito alle diverse iniziative; 
4) Il Consiglio Direttivo delibererà in merito alla adesione che verrà successivamente esaminata e deliberata da parte dell'Assemblea.