English

Corsi 2009

Per questo anno Netval intende proporre un programma di corsi che prende spunto dall'esperienza degli anni scorsi ma viene arricchito anche da tematiche non trattate in precedenza.

Troverete così, oltre al consolidatissimo corso fondamentale sulla valorizzazione di risultati della ricerca universitaria, il corso monografico sui risultati della ricerca non brevettabili, il corso sulle ricerche brevettuali, la valutazione degli asset intangibili e la gestione del conflitto di interesse nelle società spin-off, un corso monografico sul design e per finire un ultimo appuntamento sulla gestione della proprietà intellettuale nei contratti internazionali

Capitolo a parte è rappresentato dalla Summer School annuale che quest'anno è dedicata al tema dei brevetti della ricerca pubblica e della loro valorizzazione attraverso l'attività di licensing. A questo tema, di grandissima attualità nel dialogo quotidiano tra Università e Impresa, verrà dedicata un'intera settimana durante il mese di settembre.

 

Per le iscrizioni contattare la Segreteria Netval.

Elenco dei Corsi 2009

  • Corso fondamentale "La valorizzazione dei risultati della ricerca universitaria", Università degli studi di Verona - 17-20 marzo

    Obiettivo di questo corso è quello di fornire gli elementi chiave, dal punto di vista teorico e pratico, relativi alla valorizzazione della ricerca pubblica e le conoscenze manageriali necessarie per una gestione efficace ed efficiente dei processi di trasferimento tecnologico.

    Verranno quindi affrontati concetti fondamentali quali il ruolo delle università nel processo di produzione di nuova conoscenza fino alle procedure e gli strumenti a disposizione di tali enti per migliorare la gestione di tale processo; verrà inoltre trattato il tema dell'organizzazione di un Ufficio di Trasferimento Tecnologico, il processo di creazione di nuove società spin-off della ricerca, il tema della brevettazione in ambito universitario e le relative strategie per la valorizzazione dei risultati della ricerca. 

    Il corso è rivolto prevalentemente a persone che operano nelle pubbliche amministrazioni, interessate alla gestione della ricerca e dell'innovazione e, in particolare, ai ricercatori, al personale tecnico-amministrativo e ai manager delle aree ricerca e trasferimento tecnologico delle università e degli enti pubblici di ricerca.

    Per iscrizioni contattare la segreteria.

    17 marzo
    ore 14 - 18
    Giampaolo Dalle Vedove - Saluto del delegato dell'Università degli Studi di Verona
    Riccardo Pietrabissa - Strategie e policy nel processo di TT dal punto di vista della ricerca pubblica

    18 marzo
    ore 9 - 13
    Andrea Berti - Strategie e modelli organizzativi dei TTO, processi, procedure, strumenti e casi di studio 
    ore 14 - 18
    Carlo Torti - Tipologie di forme di protezione della Proprietà Intellettuale
    Carlo Torti - Procedure di brevettazione nazionale e internazionale 

    19 marzo 
    ore 9 - 13
    Giuseppe Conti - Strategie di protezione della Proprietà Intellettuale (perché, come e quando brevettare) e requisiti di brevettazione
    Giuseppe Conti - Introduzione alle ricerche brevettuali: principi di base e classificazioni 
    ore 14 - 18
    Massimiliano Granieri - Strategie e approcci di valorizzazione dei risultati della ricerca in ambito universitario
    Massimiliano Granieri - A: Le diverse forme contrattuali per il licensing

    20 marzo
    ore 9 - 13
    Andrea Piccaluga - B: Strategie e modelli di creazione di imprese spin-off 
    Antonio Bax - Regolamenti universitari: caratteristiche e requisiti delle imprese spin-off della ricerca

    Questo corso è organizzato da Netval in collaborazione con l'Università degli Studi di Verona

    Sede del corso è Palazzo Giuliari (Rettorato) in Via dell'Artigliere, 8  a Verona

    Come raggiungere la sede del corso (download)

    In treno: Dalla Stazione ferroviaria Verona Porta Nuova all'Università di Verona "Palazzo Giuliari" - Rettorato Autobus 11,12, 13, 51 piattaforma A. Scendere alla prima fermata di Via San Paolo (angolo Chiesa di San Paolo), prendere via dell'Artigliere e proseguire per 50 metri fino al civico n. 8, ingresso di Palazzo Giuliari - Rettorato. 

    In Auto: dall'autostrada A4 Milano Venezia - Per chi proviene da Milano 

    Dall'autostrada A4 uscire al casello di Verona Sud e procedere in direzione del sottopasso che si trova in corrispondenza della corsia più a sinistra. Proseguire diritto per circa un chilometro (direzione centro città). Passati sotto il ponte della ferrovia (ponte a 8 arcate) si arriva all'incrocio di Corso Porta Nuova (cinta muraria del '500 - dominazione Veneziana) visibile diritta di fronte a chi arriva da Verona Sud. All'incrocio girare a destra in via Franco Faccio, poi tenere la sinistra in via del Fante che continua in Via dell'Autiere, proseguire fino ad arrivare a Ponte San Francesco.
    Superato il ponte si continua in Lungadige Galtarossa fino al primo semaforo. Proseguire diritto superando anche il secondo semaforo fino a trovarsi in Lungadige Porta Vittoria, girare in Via San Francesco (prima via a destra) fino in fondo, sulla sinistra Via dell'Artigliere proseguire per 100 metri fino al civico n. 8, ingresso di Palazzo Giuliari - Rettorato.
    Dall'autostrada A4 Milano Venezia - Per chi proviene da Venezia
    Dall'autostrada A4 uscire al casello di Verona Est e prendere in direzione Verona / centro città.
    Si percorre viale del Lavoro (tenendo sulla sinistra il Centro Commerciale VR EST) poi si continua in viale Verona, superato il cavalcavia tenere la destra (non imboccare il sottopassaggio)
    Immettersi nella rotonda seguendo sempre le indicazioni Verona / centro città, proseguire sempre diritto sulla ss 11 attraverso via Unità d'Italia che poi continua in viale Venezia (circa 2 km)
    Dopo aver percorso l'intero viale si arriva ad un semaforo (di fronte si vede Porta Vescovo), tenendo la corsia di sinistra girare e continuare in via Francesco Torbido. Al primo semaforo proseguire ancora diritto mentre al secondo girare a destra in Lungadige Porta Vittoria, girare in Via San Francesco (prima via a destra) fino in fondo, sulla sinistra Via dell'Artigliere proseguire per 100 metri fino al civico n. 8 ? ingresso di Palazzo Giuliari - Rettorato.
    Dall'autostrada A22 Brennero Modena
    Dall'autostrada A22 uscire al casello di Verona Nord e prendere in direzione Verona / centro città.
    Percorrere tutta la tangenziale (circa 7 chilometri) fino alla fine; negli ultimi 100 metri mantenetevi nella corsia di destra.
    Arrivati al semaforo di viale Luciano Dal Cero proseguire tenendo la destra (non girare a destra seguendo le indicazioni per la Stazione ferroviaria). Immettersi nel sottopassaggio e oltrepassarlo fino a trovarsi in via Franco Faccio, poi tenere la sinistra in via del Fante che continua in via dell'Autiere, proseguire fino ad arrivare a Ponte San Francesco.
    Superato il ponte si continua in Lungadige Galtarossa fino al semaforo. Proseguire diritto superando anche il secondo semaforo fino a trovarsi in Lungadige Porta Vittoria, girare in Via San Francesco (prima via a destra) fino in fondo, sulla sinistra Via dell'Artigliere proseguire per 100 metri fino al civico n. 8, ingresso di Palazzo Giuliari - Rettorato.

    In aereo: dall'aeroporto Valerio Catullo di Verona-Villafranca (www.aeroportoverona.it) il centro città è raggiungibile in 20 minuti in taxi (Radiotaxi tel. 045 532666), in autobus (Shuttle bus dall'aeroporto alla stazione "Verona Porta Nuova" un bus ogni 20 minuti (dalle 6.35 alle 23.35) Dalla stazione "Verona Porta Nuova" all'aeroporto un bus ogni 20 minuti (dalle 6.10 alle 23.10)

    Per informazioni sulle sistemazioni alberghiere contattare la Segreteria Netval..

    Per informazioni sulle sistemazioni alberghiere contattare la Segreteria Netval o scaricare il file allegato.

    Giampaolo Dalle Vedove, Professore Università di Verona di Diritto Industriale, Consigliere del Rettore per la tutela e valorizzazione della proprietà Intellettuale

     

    Riccardo Pietrabissa, Professore Ordinario Politecnico di Milano, Prorettore Polo di Lecco del Politecnico di Milano, Presidente Netval

     

    Andrea Berti, Dirigente Area Trasferimento di Tecnologia dell'Università di Padova   

    Carlo Torti, Mandatario Italiano ed Europeo Studio Grunecker Kinkeldey Stockmair & Schwanhausser, esaminatore European Patent Office dal 1990 al 2001
     

    Giuseppe Conti, Manager - Technology Transfer Office Politecnico di Milano


    Massimiliano Granieri, Ricercatore di Diritto Privato Comparato Università di Foggia e Responsabile Intellectual Property Unit Fondazione Torino Wireless

    Andrea Piccaluga, Professore di Economia e Gestione delle Imprese Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

    Antonio Bax, Avvocato, Funzionario presso Segreteria Tecnica Direzione Amministrativa e Ufficio Affari Legali Università del Salento 

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 450 a persona (€ 350 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 550 a persona (€ 450 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 650 + IVA a persona (€ 550+IVA nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e la cena sociale.

    Nel caso di interesse a partecipare ad un singolo modulo, si prega di contattare la segreteria Netval.

    I partecipanti dovranno compilare la relativa scheda di adesione presente sul sito Netval a questo link 

    La relativa quota di partecipazione dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario a Netval secondo le indicazioni della Segreteria.
    Si ricorda che il form di iscrizione una volta compilato ed inviato alla Segreteria Netval, costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato. 
    Sarà possibile recedere fino a 20 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. 
    Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente.

  • Corso specialistico "Come valorizzare i risultati della ricerca non brevettabili", Università degli Studi di Udine - 20-22 aprile

    Obiettivo di questo percorso è fornire gli elementi chiave dal punto di vista teorico e pratico relativi alla valorizzazione dei risultati della ricerca non brevettabile.

    Verranno quindi analizzate le forme di protezione e le strategie di valorizzazione o commercializzazione dei risultati della ricerca che non possono essere oggetto di brevetto e gli aspetti contrattuali legati alle modalità con cui gli stessi possono essere trasferiti, licenziati o ceduti per lo sfruttamento economico.

    Ad affrontare tali tematiche, saranno giuristi, esperti di trasferimento tecnologico del mondo universitario ed un magistrato: questo panel permetterà di affrontare da diversi punti di vista problematiche ad oggi ancora difficili da risolvere sia per la complessità delle fattispecie giuridiche sia per la varietà di situazioni possibili.

    Il corso è rivolto prevalentemente a persone che operano nelle pubbliche amministrazioni, interessate alla gestione della ricerca e dell'innovazione e, in particolare, ai ricercatori, al personale tecnico-amministrativo e ai manager delle aree ricerca e trasferimento tecnologico delle università e degli enti pubblici di ricerca.

    Per iscrizioni contattare la segreteria.

    20 aprile 2009
    Ore 14-18
    Manuela Croatto - Presentazione lavori
    Davide Petraz - La tutela dei risultati della ricerca non brevettabili
    Armando Di Troia - Strategie di tutela e valorizzazione del know how negli EPR
    Alfredo Soldati - Laboratori universitari, laboratori misti e nuove imprese

    21 aprile 2009 
    Ore 9-13
    Armando Di Troia - Il trasferimento del know how 
    Luigi Goglia - La tutela della forma
    Ore 14-18
    Lorenzo Fronteddu - Il segreto industriale in azienda
    Fabio Londero - Strategie di difesa della violazione del segreto industriale
    Francesca Tassini - Design e marchio 
    Simona Lavagnini - Il diritto d'autore in ambito accademico

    22 aprile 2009
    Ore 9-13
    Elena D'Orlando - Tesi e lavori didattici: diritti e doveri di studenti e docenti
    David D'Agostini - La gestione del contenzioso presso le sezioni specializzate in proprietà industriale dei tribunali
    Gaetano Angelo Messina - Opportunità e rischi del mercato internazionale
    Manuela Croatto - Discussione e conclusioni
     

    Questo corso è organizzato da Netval in collaborazione con l'Università degli Studi di Udine

    Sede del corso è la Sala del pianoforte che si trova in vicolo Florio 4 a Udine

    Come raggiungere la sede del corso (download)

    In treno: Udine si trova sulla linea Roma/Vienna (Roma, Bologna, Venezia Mestre, Udine); per i treni provenienti da Milano e Torino coincidenze per Udine dalla stazione di Venezia-Mestre. 

    In auto: Autostrada A4 (da Venezia o da Trieste), allo svincolo autostrada imboccare la  A23; uscita Udine sud, poi tangenziale e uscita Udine centro.

    In aereo: gli aeroporti più vicini sono i seguenti:
    Trieste, Ronchi dei Legionari (distanza 40 Km da Udine) - dall'aeroporto Bus Aeroporto/ Udine Stazione FS;
    Venezia (distanza 115 Km) - dall'aeroporto Bus Aeroporto/Mestre Stazione FS, da qui treno per Udine;
    Treviso (distanza 125 Km) - dall'aeroporto Bus Aeroporto/Treviso Stazione FS, da qui treno per Udine.

    Per informazioni sulle sistemazioni alberghiere contattare la Segreteria Netval.

    Manuela Croatto - Vicepresidente  Netval e Dirigente Divisione Ricerca Università degli studi di Udine

    Davide Petraz - Avvocato e Mandatario Studio GLP 

    Armando Di Troia - Responsabile Trasferimento Tecnologico Università Milano Bicocca

    Alfredo Soldati - Professore Straordinario Università di Udine, socio dello spin off  LOD S.r.l.

    Luigi Goglia - Avvocato Studio LGV avvocati specializzato in Proprietà intellettuale

    Lorenzo Fronteddu - Star  Alimentari S.p.A.

    Fabio Londero - Danieli S.p.A.

    Francesca Tassini - Legal Manager, Direzione Affari Legali e Societari illycaffè S.p.A.

    Simona Lavagnini - Avvocato Studio LGV avvocati specializzato in Proprietà intellettuale

    Elena D'Orlando - Avvocato, Università degli studi di Udine

    David D'Agostini -  Avvocato Studio D'Agostini esperto in Informatica Giuridica e Diritto delle nuove tecnologie

    Gaetano Angelo Messina - ICE Trieste
     

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 300 a persona (€ 250 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 400 a persona (€ 325 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 500 + IVA a persona (€ 425+IVA nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e la cena sociale.

    Nel caso di interesse a partecipare ad un singolo modulo, si prega di contattare la segreteria Netval.

    I partecipanti dovranno compilare la presente scheda di iscrizione 

    La quota di partecipazione dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario a Netval secondo le indicazioni della Segreteria.

    Si ricorda che il form di iscrizione una volta compilato ed inviato alla Segreteria Netval, costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato. 
    Sarà possibile recedere fino a 20 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente.

  • Corso specialistico "Le ricerche sulle banche dati brevettuali: strategie ed esempi pratici", Università degli Studi Milano Bicocca - 27-29 maggio

    Obiettivo di questo corso è fornire gli strumenti teorici e pratici necessari ad effettuare internamente al proprio ufficio di trasferimento tecnologico le ricerche brevettuali su banche dati pubbliche ma anche a pagamento, fondamentali per:
     

    1. valutare i requisiti di brevettabilità di un'invenzione, sia nella fase che precede il deposito della domanda di brevetto sia nella successiva fase di estensione internazionale, evitando di depositare una domanda di brevetto nullo o in contraffazione;
    2. conoscere lo stato dell'arte di un settore tecnologico prima di iniziare una qualsiasi ricerca, evitando di produrre un dispositivo già brevettato;
    3. monitorare la concorrenza, l'investimento in tecnologia e prodotti innovativi.


    Durante questa edizione del corso, una particolare attenzione sarà rivolta alle banche dati istituzionali.

    Il corso è rivolto prevalentemente a persone che operano nelle pubbliche amministrazioni, interessate alla gestione della ricerca e dell'innovazione e, in particolare, ai ricercatori, al personale tecnico-amministrativo e ai manager delle aree ricerca e trasferimento tecnologico delle università e degli enti pubblici di ricerca.

    Per iscrizioni contattare la segreteria.

    Mercoledì 27 maggio 2009
    ore 14 - 18
    Saluto del Prof. Francesco Archetti, Delegato del Rettore per la Ricerca dell'Università Milano Bicocca
    Massimo Barbieri - Introduzione all'utilizzo delle banche dati, strategie e procedure di ricerca
    Massimo Barbieri - La classificazione dei brevetti e l'analisi delle citazioni brevettuali

    Giovedì 28 maggio 2009
    ore 9 - 13
    Eugenio Archontopoulos - Come effettuare le ricerche brevettuali sulle banche dati gratuite
     

    •  Analisi casi di studio
    •  Esercitazione con casi pratici

    ore 14 - 18
    Eugenio Archontopoulos - La specializzazione settoriale delle banche dati brevettuali: software, elettronica e ICT
    Eugenio Archontopoulos - Esercitazione con casi pratici 

    Venerdì 29 maggio 2009
    ore 9 - 13
    Paola Pozzi - La specializzazione settoriale delle banche dati brevettuali: chimica e life science
    Paola Pozzi - Esercitazione con casi pratici

    Sede del corso è l'Università degli Studi Milano Bicocca in Viale dell'Innovazione 10,  LAB910 - 1° piano Edificio U9a 

    Come raggiungere la sede del corso

    In treno 
    L'Università degli Studi di Milano - Bicocca è servita dalla stazione di Milano Greco.

    In aereo
    Dall'aeroporto di Milano Linate è possibile prendere il bus 73 in direzione S. Babila M1, al capolinea si prosegue sulla linea 1 della metropolitana, fermata Precotto e prendere la metro tramvia 7 in direzione Piazzale Cacciatori delle Alpi.

    Dall'Aeroporto di Milano Malpensa: 
     

    • Malpensa Shuttle direzione Stazione Centrale, prendere la Metropolitana linea 2 verde in direzione Cologno Gessate e scendere a Loreto; poi prendere la linea 1 (rossa) in direzione Sesto San Giovanni fino alla fermata Precotto, infine la metrotramvia 7 in direzione Piazzale Cacciatori delle Alpi.
    • Malpensa Express direzione Stazione Cadorna, prendere la linea 1 (rossa) in direzione Sesto San Giovanni fino alla fermata Precotto, infine la metrotramvia 7 in direzione Piazzale Cacciatori delle Alpi. 


    In auto
    Dall'autostrada Torino-Venezia uscita "Milano - viale Zara" prendere la direzione Milano Centro.
    Dopo aver superato il cartello d'inizio del Comune di Milano, all'altezza dell'albergo Star Tourist Hotel sulla sinistra, portarsi su viale Sarca, la prima via parallela a quella che state percorrendo sul lato sinistro.
    Proseguendo lungo Viale Sarca nella medesima direzione di marcia incontrerete l'Università sulla vostra sinistra, dopo circa un chilometro.

    Per ulteriori informazioni consultare la pagina del sito dell'università.

    Per informazioni sulle sistemazioni alberghiere contattare la Segreteria Netval

    Massimo Barbieri, Divisione Brevetti - Technology Transfer Office Politecnico di Milano

    Eugenio Archontopoulos, Direzione 1.2.43 - Software European Patent Office

    Paola Pozzi, Patent Information Specialist Intellectual Property, Office of Biotechnology Transfer - San Raffaele Scientific Institute

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 300 a persona (€ 250 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 400 a persona (€ 325 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 500 + IVA a persona (€ 425+IVA nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e la cena sociale.

    Nel caso di interesse a partecipare ad un singolo modulo, si prega di contattare la segreteria Netval.

    I partecipanti dovranno compilare la presente scheda di iscrizione 

    La quota di partecipazione dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario a Netval secondo le indicazioni della Segreteria.

    Si ricorda che il form di iscrizione una volta compilato ed inviato alla Segreteria Netval, costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato. 
    Sarà possibile recedere fino a 20 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. 
    Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente.

  • Corso avanzato "Le imprese spin-off: valutazione degli asset intangibili, accesso al Venture Capital e agli incubatori d'impresa", Università del Salento - 1-3 luglio

    Obiettivo di questo corso è fornire strumenti teorici e pratici sul tema della valutazione degli asset intangibili tipicamente conferiti o licenziati alle società spin off da parte delle università. 
    Tali asset costituiscono un elemento di difficile valutazione ma di estrema rilevanza in tutte le negoziazioni che vedono coinvolti inventori, università, partner industriali e finanziari.  
    Nel corso verranno forniti non solo strumenti teorici e tecnici ma verranno presentati anche casi concreti di società spin-off e Venture Capitalist. Inoltre verrà affrontato il tema degli incubatori di impresa universitari e del supporto che queste realtà possono dare alle società spin-off della ricerca.

    Il corso è organizzato in collaborazione con PNIcube, Associazione degli Incubatori e delle Business Plan Competition accademiche italiane.

    Il corso è rivolto prevalentemente a persone che operano nelle pubbliche amministrazioni, interessate alla gestione della ricerca e dell'innovazione e, in particolare, ai ricercatori, al personale tecnico-amministrativo e ai manager delle aree ricerca e trasferimento tecnologico delle università e degli enti pubblici di ricerca.

    Per iscrizioni contattare la segreteria.

    Mercoledì 1 luglio 2009
    ore 10-13 
    Domenico Laforgia - Saluto del Magnifico Rettore dell'Università del Salento
    Lorenzo Vasanelli - Saluto del Delegato del Rettore dell'Università del Salento per il Trasferimento Tecnologico
    Federico Munari - La valutazione delle imprese spin-off da parte dei fondi di VC: criteri di selezione e tecniche di valutazione
    ore 14 - 18
    Federico Munari - Determinazione del valore della proprietà intellettuale in fase di costituzione/finanziamento dello spin-off
    Andrea Piccaluga - Chi ben comincia è a metà dell'opera. Strategie e modelli di business degli imprenditori accademici in Italia
    Gianfranco Viesti - L'esperienza di una agenzia regionale nel supporto al trasferimento tecnologico
    Discussione tra i partecipanti e i docenti (anche su casi reali) 

    Giovedì 2 luglio 2009
    ore 9 - 13
    Riccardo Pietrabissa - Criticità nella creazione delle società spin-off  (con particolare riferimento a partenariati misti industria e finanza) 
    Giuseppe Conti - Spin-off: procedure di gestione della costituzione di impresa con riferimento a partenariati misti (industria e VC)
    Giuseppe Conti - Gli aspetti amministrativi e fiscali relativi all'incasso di dividendi e alla cessione di quote nella prospettiva di un ente pubblico
    Discussione tra i partecipanti e i docenti (anche su casi reali) 
    ore 14 - 18
    Francesco Trimboli e Giuseppe Conti - Modalità e condizioni di conferimento (brevetto vs capitale netto): aspetti legali e aspetti procedurali dal punto di vista dell'ente pubblico, vincoli e opportunità
    Francesco Trimboli - Modalità di ingresso dei fondi di VC o del partner industriale (aumenti di capitale, conferimenti o cessioni di azienda, finanziamento in c/capitale, etc.)
    Riccardo Barberi - L'esperienza di incubazione di impresa in Calabria
    Discussione tra i partecipanti e i docenti (anche su casi reali) 

    Venerdì  3 luglio 2009
    ore 9 - 13
    Fabrizio Bugamelli - Il ruolo degli incubatori nel supporto alla creazione d'impresa in ambito universitario 
    Nicola Redi - Il ruolo del Venture Capital nel supporto alla creazione d'impresa in ambito universitario: TT seed 
    Alessandro Sannino (Accademica Lifescience s.r.l.); Antonio Licciulli (Salentec s.r.l.) - Due esperienze a confronto
    Andrea Piccaluga, Fabrizio Bugamelli - Conclusioni

    Raccolta casi reali dei partecipanti al corso da parte della segreteria entro il 15 giugno 2009

    Questo corso è organizzato da Netval in collaborazione con l'Università del Salento

    Sede del corso è la Sala delle Conferenze che si trova in Piazza Tancredi 7 a Lecce (LE)

    Come raggiungere la sede del corso

    In treno: Linea Milano - Bologna - Lecce, linea Roma - Lecce, linea Reggio Calabria - Taranto - Lecce

    In auto: Dal Nord: Dall'Autostrada (A14) uscire al casello Bari-Nord, quindi proseguire sulla superstrada Bari-Lecce (155 Km).
    Dal Centro: Dall'autostrada A1 (Roma-Napoli) proseguire per Foggia (A16) quindi per Bari (A14). Uscita Bari-Nord, superstrada Brindisi-Lecce.
    Dal Sud: Dall'Autostrada SA-RC (A3) uscire a Sibari. Proseguire sulla Statale 106 fino a Taranto, e poi sulla Superstrada Taranto-Brindisi/ Brindisi-Lecce.

    In aereo: L'aeroporto più vicino è il "Papola Casale" (Aeroporto del Salento) ed è situato a Brindisi, a circa 35 Km da Lecce.
    Sono sempre disponibili voli diretti da e per Milano e Roma, tutti i giorni della settimana.
    Si può consultare l'orario dei voli al link
    Servizio navetta da e per Lecce
    I collegamenti con Lecce sono organizzati con minibus, a cura delle "AUTOLINEE REGIONALI - LECCE - BRINDISI, Soc. SITA".
    Tempo di percorrenza: 40 minuti.
    La fermata a Brindisi è situata a pochi metri dall'uscita del terminal, mentre a Lecce è attivo un "Airport City Terminal" all'ingresso della città (nei pressi dell'Hotel Tiziano, al termine della superstrada Brindisi-Lecce). 
    Costo del biglietto: 5 Euro
    Gli orari sono consultabili al link 

    Per informazioni sulle sistemazioni alberghiere contattare la Segreteria Netval o scaricare il file allegato

    Domenico Laforgia, Rettore Università del Salento

    Lorenzo Vasanelli, Professore Ordinario di Fisica dello Stato Solido e delegato del Rettore alla Ricerca Università del Salento

    Federico Munari, Professore associato di Gestione dell'Innovazione presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna e Direttore scientifico del Master Universitario in Gestione della Proprietà Intellettuale, Università di Bologna

    Andrea Piccaluga, Professore di Economia e Gestione delle Imprese Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

    Gianfranco Viesti, Presidente di ARTI Puglia

    Riccardo Pietrabissa, Professore Ordinario Politecnico di Milano, Prorettore Polo di Lecco del Politecnico di Milano, Presidente Netval

    Giuseppe Conti, Manager - Technology Transfer Office Politecnico di Milano

    Francesco Trimboli, Dottore Commercialista Associato allo Studio Commercialisti & Avvocati Associati esperto in valutazione d'impresa

    Riccardo Barberi, Consigliere Netval, Professore Ordinario di Fisica applicata e Delegato al Trasferimento Tecnologico dell'Università della Calabria

    Fabrizio Bugamelli, Segretario Generale PNIcube e Direttore Almacube

    Nicola Redi, Chief Technology Officer Fondo TT Venture  

    Alessandro Sannino, Accademica Lifescience s.r.l.

    Antonio LicciulliSalentec s.r.l.

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 300 a persona (€ 250 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 400 a persona (€ 325 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 500 + IVA a persona (€ 425+IVA nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e la cena sociale.

    Nel caso di interesse a partecipare ad un singolo modulo, si prega di contattare la segreteria Netval.

    I partecipanti dovranno compilare la presente scheda di iscrizione 

    La quota di partecipazione dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario a Netval secondo le indicazioni della Segreteria.
    _______________________________________________

    Si ricorda che il form di iscrizione una volta compilato ed inviato alla Segreteria Netval, costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato. 
    Sarà possibile recedere fino a 20 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. 
    Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente.

  • Netval Summer School "La valorizzazione dei brevetti degli EPR attraverso il licensing", Università degli Studi di Camerino - 8-11 settembre

    Nell'ambito dei corsi in collaborazione con MIP - SUM, anche quest'anno Netval organizza la Summer School, occasione di approfondimento e di condivisione di strategie, metodi e strumenti legati ad un aspetto specifico del trasferimento tecnologico.

    Tema della Summer School 2009 è la valorizzazione dei brevetti dell'ente pubblico di ricerca attraverso il licensing.

    La Summer School costituirà una opportunità per condividere le esperienze degli associati, ma anche di altri enti di ricerca pubblici e dei soggetti pubblici e privati attivi in questo settore.

    Come si potrà vedere dal programma, le giornate sono organizzate per temi: si partirà dagli attori istituzionali del mercato delle tecnologie passando per quelle che sono le tematiche legate alla contrattualistica e fiscalità, una esercitazione su un caso reale e per finire una tavola rotonda con gli operatori professionali che si propongono come supporto per gli enti pubblici nell'attività di licensing.

    Per iscriversi è sufficiente compilare la scheda di adesione presente sul sito Netval 

    Per motivi organizzativi, in fase di iscrizione, vi preghiamo di inserire nella sezione note/commenti  le informazioni relative al mezzo di trasporto usato e l'orari odi arrivo in caso di mezzo pubblico: stiamo predisponendo una navetta da e per l'aeroporto e la stazione di Ancona e solo con queste informazioni saremo in grado di pianificarne gli orari ed il pick up di tutti gli ospiti.

    MARTEDì 8 SETTEMBRE

    La valorizzazione dei brevetti degli enti pubblici di ricerca attraverso il licensing

    Obiettivo di quest'anno è quindi l'approfondimento di quelle che sono le criticità e le opportunità di della valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica attraverso il licensing dei brevetti: si partirà dall'analisi del mercato della proprietà intellettuale (rappresentato dall'università ed enti di ricerca pubblica e mondo delle imprese) i cui attori saranno chiamati a rappresentare il loro obiettivi, e le soluzioni proposte che garantiscano la massima efficienza ed efficacia nel processo nel rispetto di ciascun ruolo.

    L'incontro tra domanda e offerta di proprietà intellettuale: gli attori - Chairman Andrea Piccaluga (Scuola Superiore Sant'Anna)

    14,00 - Saluto del  Prof. Fulvio Esposito (Magnifico Rettore Università degli Studi di Camerino) e del Prof. Flavio Corradini (Delegato del Rettore dell'Università degli Studi di Camerino)
    14,30 - Politiche per l'innovazione come strumento di sviluppo del sistema produttivo 

    Paola Bichisecchi  (Confindustria Marche)
    15,00 - La prospettiva dell'EPR nella strategie e procedure di out-licensing 

    Riccardo Pietrabissa (Politecnico di Milano e Presidente Netval)
    15,45 - I Technology Transfer Officer

    Manuela Croatto (Università di Udine e Vicepresidente Netval) 
    16,30 - Coffee break 

    16,45 - La prospettiva dell'industria nella strategie e procedure di in-licensing

    Gianmarco Camillo (STMicroelectronics - AICIPI)
    17,15 - La valenza strategica della proprietà industriale nel settore degli elettrodomestici

    Paolo Santonicola  (Indesit)
    17,45 - Iniziative a supporto del trasferimento tecnologico di Partnership for Growth: il progetto BEST ed il Tech Transfer Road Trip 

    Relatore in attesa di conferma (Ambasciata US)

    MERCOLEDì 9 SETTEMBRE

    Le complessità del licensing. Il contratto come strumento di strategia nella diffusione della tecnologia

    Obiettivo di questa giornata è l'approfondimento di tutte quelle che sono le tematiche contrattuali nell'ambito del licensing: oltre agli aspetti legali saranno affrontati quelli amministrativi e fiscali che per un EPR sono tutt'altro che trascurabili

    When things go well: come il contratto può riflettere la strategia di sfruttamento della proprietà intellettuale - Chairman Riccardo Pietrabissa (Politecnico di Milano e Presidente Netval)

    9,00 - Il contratto di licenza nella ricerca pubblica. Rischi, opportunità, complessità nel settore ICT

    Massimiliano Granieri (Università degli Studi di Foggia)
    10,00 - Strutturare un accordo licenza nel settore delle varietà vegetali 

    Giorgio Miclet  (Università degli Studi di Udine) 
    11,00 - Coffee break

    11,15 - Strutturare un accordo licenza nel settore delle biotecnologie 

    Daniela Bellomo (San Raffaele Biotechnology Transfer Center)
    12,15 - Discussione tra i partecipanti

    When things go bad: il contenzioso in materia di proprietà industriale -  Chairman Massimilano Granieri (Università di Foggia)

    14,00 Le clausole di maggior rilievo e il contenzioso all'interno degli accordi per il trasferimento di tecnologia. Strategie e soluzioni - Massimiliano Mostardini (Bird&Bird)
    15,00 - Processo di proprietà intellettuale e prova tecnica (il ruolo del giudice e il ruolo dell'esperto)      
    Gabriella Muscolo (Giudice Sezione specializzata in  Proprietà  Industriale, Tribunale di Roma) 

    16,00 - Brevettazione e licensing nel software e modelli commerciali
    Grid Thoma (Università degli Studi di Camerino)
    16,20 - Discussione tra i partecipanti

    GIOVEDì 10 SETTEMBRE

    Esercitazione pratica su un caso reale: il processo di negoziazione di un contratto di licenza

    Obiettivo di questa giornata è l'approfondimento del tema del licensing attraverso un'esercitazione su un caso reale e contributi specifici legati alla contrattualistica ed alla fiscalità nell'ottica dell'ente pubblico

    Licenziare "dal vivo": il caso di una licenza ad una multinazionale, procedure e negoziazione -  Sessione gestita da Giovanni F. Casucci (Studio Casucci) e Giuseppe Conti (Politecnico di Milano)

    Presentazione del caso, formazione di gruppi ed avvio dell'esercitazione di gruppo separatamente nelle seguenti fasi:  
    1. identificazione rivendicazione e campi d'uso, mercato e licenziatari  (suggerimenti per la ricerca)
    2. identificazione del mercato penetrabile in funzione di fatturati di aziende di prodotti simili  e identificazione condizioni economiche del contratto

    3. importanza della cessione di know-how: come contrattualizzarla 
    4. clausole critiche del contratto di licenza

    Aspetti amministrativi e fiscali dell'out licensing  -  Chairman Giovanni F. Casucci (Studio Casucci)

    14,00 - Le clausole contrattuali con risvolti di natura fiscale (sub licenze, export/import)

    Monica Salvador (Avvocati Associati Feltrinelli & Brogi - Vicenza)
    15,00 - Aspetti contabili, fiscali, tributari delle attività commerciali legate al licensing

    Relatore in attesa di conferma
    16,00 - Discussione tra i partecipanti

    VENERDì 11 SETTEMBRE

    I diversi modelli di business e l'organizzazione del mercato del trasferimento di tecnologie. Casi nazionali e internazionali

    Obiettivo di quest'ultima giornata è conoscere direttamente alcuni player del mercato delle tecnologie: le università avranno modo di capire se e come interagire con OPERATORI PROFESSIONALI che si occupano di fare incontrare domanda ed offerta di tecnologia

    E se l'EPR non riesce a licenziare, c'è qualcuno che può farlo per suo conto? - Chairperson Manuela Arata (CNR)

    9,15 - Francesco De Michelis - Mi.To. Tech 
    9,45 - Mattia Fogliacco - IP BEWERTUNGS AG (IPB)
    10,15 - Claudio Mordà - Rete Venture
    10,45 - Discussione conclusiva

    Per questa seconda edizione della Summer School Netval si è scelta una sede che ci è sembrata la meta ideale per riunirsi, migliorare i rapporti del gruppo di lavoro e scambiarsi idee: una location ottimale per ospitare congressi, meeting, attività di team-building che unisce al fascino caratteristico dei borghi rurali il comfort della modernità e della funzionalità.

    L'hotel Borgo di Lanciano a pochi km da Camerino e non distante dall'aeroporto di Ancona, rappresenta un luogo in grado di offrire un ottimo servizio oltre che piacevoli momenti di svago collettivo. 
    Oltre alla qualità dei servizi, l'hotel offre un ottimo rapporto qualità prezzo: ai partecipanti alla Summer School è infatti offerta l'opportunità di soggiornare con trattamento di mezza pensione  in camera doppia uso singola a soli € 81 a notte e in camera doppia a € 72,00 a persona, incluso l'accesso al centro benessere! (Nuovi prezzi corretti che annullano i prezzi precentemente comunicati)
    Per prenotazioni contattare direttamente l'hotel (fate riferimento a Summer School Netval)

    tel. 0737.642844

    mail: info@borgodilanciano.it

    Come raggiungerci

    Raggiungere l'Hotel Borgo di Lanciano è facilissimo!
    In treno: Ancona è la stazione ferroviaria di riferimento: da lì verrà organizzata una navetta per la tarda mattinata (h 12 circa) di martedì in funzione degli orari di arrivo che verranno comunicati.
    In auto: per chi arriva da Sud A14 uscita Civitanova Marche, superstrada per Camerino (fino alla città di Camerino) poi statale direzione Castelraimondo
    Per chi arriva da nord uscita A14 uscita Ancona nord, poi direzione Jesi Fabriano, seguire indicazioni Matelica Camerino 
    Per chi arriva da Foligno arrivare a Camerino poi seguire indicazioni Castelraimondo
    In Aereo: aeroporto di Ancona - Falconara e poi navetta organizzata da Netval  (h 12,30 circa)

    Manuela Arata, per dieci anni Direttore Generale dell'INFM, oggi è Technology Transfer Officer del CNR, Presidente del Festival della Scienza e membro del board di Quantica SGR.

    Daniela Bellomo, è Direttore dell'Ufficio di Trasferimento Biotecnologico dell'Istituto Scientifico San Raffaele di Milano, coordina un gruppo di professionisti nel trasferimento tecnologico, la valorizzazione del portafoglio brevettuale del San Raffaele, il licensing e la ricerca sponsorizzata dall'industria. Laureata in Biologia all'Università degli Studi di Milano, ha ottenuto un PhD dall'Università di Londra ed un MBA dalla Queensland University of Technology a Brisbane, in Australia. Prima ricercatrice nel campo della biologia cardiovascolare, dal 2001 si occupa di trasferimento tecnologico in Australia ed in Italia ed è membro di AUTM e LES. Professore a contratto presso l'Università Vita

    Salute San Raffaele.

    Paola Bichisecchi, dal maggio 2007 Direttore generale di Confindustria Marche. Dal 2000 al 2007 ha svolto l'incarico di Dirigente della Regione Marche per industria e artigianato,  innovazione e ricerca , nonché energia.

    Dal 2005 al 2007 coordinatrice tecnica della Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni. In precedenza era stata Vicedirettore di Confindustria Marche dal 1991 al 2000.

    Gianmarco Camillo, attualmente Direttore della Sezione IP Business Development  di STMicroeletronics ed in precedenza  membro  della sezione Proprietà industriale di Pirelli. Membro del Comitato Direttivo di AICIPI (ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI CONSULENTI ED ESPERTI IN PROPRIETA' INDUSTRIALE DI ENTI E IMPRESE)

    Giovanni F. Casucci, laureato in Giurisprudenza, membro di LES, AIPPI e ABA, è stato ed è consulente sulla proprietà industriale per diverse istituzioni tra cui la Commissione Europea, la Repubblica di San Marino, membro del Comitato Tecnico dell'Alto Commissario per la Lotta alla Contraffazione. È membro della Faculty permanente dell'EPO Academy per i programmi di formazione di giuristi e magistrati in Proprietà Industriale e docente sulle tematiche di Proprietà Intellettuale presso vari atenei italiani. Esercita attività professionale  in Italia ed all'estero ed ha fondato il proprio studio legale nel maggio del 2005 con sedi a Milano, Verona e Venezia.

    Francesco De Michelis, Amministratore Delegato  di Mi.to. Tech S.r.l. spin off universitaria nata con l'obiettivo di supportare gli enti pubblici di ricerca nel processo di valorizzazione dei risultati della ricerca. Già Senior Intellectual asset manager di Torino Wireless, è autore di un testo sulla contrattualistica relativa al trasferimento tecnologico.

    Mattia Fogliacco, è Senior International Sales Manager presso IP Bewertungs AG (IPB) ad Amburgo. In precedenza è stato responsabile della commercializzazione della PI in Europa. Attualmente presso IPB gestisce il lancio di fondi d?investimento internazionali destinati allo sviluppo ed alla commercializzazione di tecnologie brevettate - patent value funds - ed è il  responsabile per la commercializzazione di tecnologie in campo medico. Ha ottenuto due master in Innovation management (Sankt Gallen University e Università Bocconi). Recentemente è stato eletto come uno dei 250 migliori IP strategist da parte della rivista "Intellectual Asset Magazine" ed è coautore di un capitolo de "The Handbook of European Intellectual Property Management" edito dall'ufficio brevetti europeo (EPO). 

    In passato ha svolto attività di ricerca nei "Markets for Technology" e ha lavorato presso FIAT Auto ed altre aziende Italiane.

    Claudio Mordà, Direttore Rete Venture, società  impegnata nella valorizzazione dei risultati della ricerca del CNR e partner di Quantica SGR

    Massimiliano Mostardini, fondatore e Managing Partner delle sedi di Milano e Roma dello Studio Legale Bird & Bird, nonché co-responsabile dell'International Life Sciences Group, membro dell'International Global Board e responsabile della practice IP a livello mondiale di Bird & Bird. Vanta oltre diciotto anni di esperienza nel campo del diritto industriale avendo prestato la propria attività in alcuni studi legali di primaria importanza occupandosi, prevalentemente, di diritto dei marchi, dei brevetti, di diritto d'autore e della pubblicità. Ha, altresì, sviluppato una notevole esperienza nel settore farmaceutico, delle biotecnologie, dell'Information Technology e delle telecomunicazioni.

    Gabriella Muscolo, Giudice della sezione specializzata per la proprietà  industriale e intellettuale del tribunale di Roma.

    Monica Salvador, responsabile delle sedi di Vicenza e Venezia dello Studio Feltrinelli & Brogi, svolge la propria attività professionale esclusivamente nel campo del diritto dei brevetti, del design, dei marchi d'impresa, del copyright, delle concorrenza e della pubblicità.

    E' membro nella Sezione Marchi dell'Ordine Nazionale dei Consulenti in Proprietà Industriale; mandatario accreditato presso l'Ufficio per l'Armonizzazione del Mercato Interno (UAMI) di Alicante, membro  LES.

    Paolo Santonicola, laureato in Ingegneria Meccanica presso l'Università Politecnica delle Marche, a partire dal 2003 è membro del gruppo di Industrial Property Management di Indesit Company S.p.A., gruppo di cui è attualmente coordinatore.


    Grid Thoma, Ricercatore confermato presso Università degli Studi di Camerino. Autore di numerosi articoli nazionali e internazionali in materia di gestione della proprietà intellettuale. Ha ottenuto il titolo di dottore di ricerca e master presso la Scuola Superiore Sant'Anna.

    ...e inoltre i relatori Netval, Giuseppe Conti, Manuela Croatto, Massimiliano Granieri, Giorgio Miclet, Andrea Piccaluga, Riccardo Pietrabissa e tutti coloro che avranno voglia di raccontare l'esperienza del proprio ateneo!

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 250 a persona (€ 200 nel caso di iscrizione di almeno 3 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 300 a persona (€ 250 nel caso di iscrizione di almeno 3 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 350 + IVA a persona (€ 300+IVA nel caso di iscrizione di almeno 3 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e la cena sociale.

    Per iscriversi i partecipanti dovranno compilare la relativa scheda di adesione presente sul sito Netval a questo link 

    Vi preghiamo di inserire nella sezione note le informazioni relative al mezzo di trasporto usato e l'orario di arrivo in caso di mezzo pubblico


    La quota di partecipazione dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario a Netval secondo le indicazioni della Segreteria.

    Si ricorda che il form di iscrizione una volta compilato ed inviato alla Segreteria Netval, costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato. 
    Sarà possibile recedere fino a 20 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente.

  • Corso specialistico "La protezione e valorizzazione delle opere del design", SUM - Scuola di Management per le Università, gli Enti di Ricerca e le Istituzioni Scolastiche, 27-28 ottobre

    Obiettivo del corso è fornire gli strumenti teorici e pratici necessari ad effettuare nel proprio lavoro le attività di protezione e valorizzazione del design. 
    In particolare sarà discusso il significato e il valore del'innovazione guidata dal design, saranno presentate le forme e le procedure di protezione e saranno illustrate le modalità per effettuare le ricerche dello stato dell'arte brevettuale sul design e gli aspetti relativi alla difesa legale. 
    Infine saranno discusse le modalità con cui organizzare e gestire le attività di protezione e valorizzazione del design all'interno degli uffici di trasferimento tecnologico.

    Il corso è rivolto ai soggetti operanti nelle pubbliche amministrazioni interessate alla gestione della ricerca e dell'innovazione, negli enti e associazioni intermediarie del trasferimento tecnologico nonché nelle aziende che utilizzano l'innovazione design driven come fattore critico di successo. 

    In particolare il corso vede come interlocutori più vicini i ricercatori, il personale tecnico-amministrativo e i manager delle aree ricerca e trasferimento tecnologico delle università e degli enti pubblici di ricerca.

    I partecipanti dovranno effettuare l'iscrizione attraverso la compilazione della scheda on-line predisposta sul sito www.mip.polimi.it/sum/iscrizioni

    Martedì 27 ottobre 2009
    ore 10:00 - 13:00

    Giuseppe Conti e Paolo Landoni - Introduzione: la sfida della protezione e della valorizzazione del design
    Roberto Verganti - L'innovazione guidata dal Design (Design driven) 
    ore 14:30 - 18
    Giovanni Casucci -  La protezione del design: tipologie di protezione
    Giuseppe Bertoli -  La protezione del design comunitario

    Mercoledì  28 ottobre 2009

    ore 9:30 - 13:00
    Massimo Barbieri - Le ricerche dello stato dell'arte brevettuale sul design
    Giovanni Casucci  - La difesa legale, la contraffazione e il contenzioso, procedure e casi di studio 
    ore 14:30 - 17:00
    Francesca Tassini - La gestione e la valorizzazione del design nelle imprese: l'esperienza di Illycaffè
    Giuseppe Conti e Barbara Colombo -  La gestione e la valorizzazione del design nei centri di ricerca pubblici e nelle università: l'esperienza del Politecnico di Milano

     

    Questo corso è organizzato da Netval in collaborazione con la SUM - Scuola di Management per le Università, gli Enti di Ricerca e le Istituzioni Scolastiche.

    Sede del corso è il MIP Politecnico di Milano che ha sede in Via Lambruschini 4C - building 26/A - a Milano (MI)

    Come raggiungere la sede del corso

    In aereo

    Dall' Aeroporto di Milano Linate
    - Prendere il bus nr. 73 direzione Piazza S. Babila, scendere a S. Babila, prendere la metropolitana M1 (rossa) direzione Rho Fiera o Bisceglie, scendere alla stazione Cadorna (quarta fermata). Raggiungere in treno la stazione di Milano Bovisa.
    - Percorso alternativo: Prendere il bus nr. 73 direzione Piazza S. Babila, scendere a S. Babila, prendere la metropolitana M1 (rossa) direzione Sesto FS, scendere alla stazione Porta Venezia (seconda fermata), prendere il passante ferroviario in direzione Bovisa e scendere alla stazione Bovisa (quarta fermata).
    Dall'Aeroporto di Milano Malpensa 
    Dall'interno dell'aerostazione prendere il treno Malpensa Express fino alla stazione di Bovisa.

    In Treno
    Stazione Centrale: metropolitana M2 (verde) direzione Abbiategrasso, scendere alla stazione di Garibaldi (seconda fermata), prendere il passante ferroviario in direzione Bovisa senza uscire dalla metropolitana e scendere alla stazione Bovisa (seconda fermata).

    Massimo Barbieri e Barbara Colombo, Technology Transfer Office, Politecnico di Milano

    Giuseppe Bertoli, Member of the Second Board of Appeal, OHIM/UAMI, Alicante (Spagna)

    Giovanni Casucci, Avvocato, Studio Legale Casucci

    Giuseppe Conti, Manager Technology Transfer Office, Politecnico di Milano

    Francesca Tassini, Legal Manager, Illycaffè S.p.A.

    Roberto Verganti, Professore Ordinario di Gestione dell'innovazione, Politecnico di Milano

     

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 300 a persona (€ 250 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 400 a persona (€ 350 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 500 + IVA a persona (€ 450+IVA nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e la cena sociale.

    Nel caso di interesse a partecipare ad un singolo modulo, si prega di contattare la segreteria SUM (Antonietta Ardisia, e-mailardisia@mip.polimi.it, tel. 02 2399 2872).

    I partecipanti dovranno compilare la relativa scheda di adesione presente sul sito SUM a questo link

    A compimento dell'iscrizione i partecipanti riceveranno una e-mail di conferma.

    Ai sensi dell'art. 14, comma 10, della legge del 24 dicembre 1993, n. 537, i versamenti eseguiti dagli enti pubblici per l'esecuzione di corsi di formazione, aggiornamento, riqualificazione e riconversione del personale costituiscono corrispettivi di prestazioni di servizi esenti dall'imposta sul valore aggiunto.

    Il pagamento si effettua tramite bonifico bancario sul c/c n. 10025X55, intestato a Consorzio MIP, BANCA POPOLARE DI SONDRIO, Agenzia n. 21, CIN L, ABI 05696, CAB 01620, IBAN IT02L056960162000010025X55. In caso di mancata partecipazione, la relativa disdetta dovrà essere comunicata entro e non oltre sei giorni precedenti la data di inizio del corso.

  • Corso specialistico "La proprietà intellettuale nei contratti internazionali", Università degli studi di Padova, 19-20 novembre

    Obiettivo di questo corso è fornire gli elementi chiave per una accurata gestione della proprietà intellettuale nei progetti di ricerca finanziati, con un focus particolare sui progetti europei.

    In particolare, sarà dedicata particolare attenzione ai dettami del 7° Programma quadro, prendendo in esame anche il tema dell'eventuale contenzioso tra partner; un funzionario della Commissione Europea cercherà inoltre di dare suggerimenti pratici e prendere in esame casi concreti in cui siano presenti anche stati extra UE (es. Cina).

    Infine, una tavola rotonda composta da esperti di progetti europei e consortium agreement, approfondirà la tematica sulla base dell'esperienza di tutti i relatori, esperti di proprietà intellettuale e di progetti di ricerca finanziati.

    Il corso è rivolto prevalentemente a persone che operano nelle pubbliche amministrazioni, interessate alla gestione della ricerca e dell'innovazione e, in particolare, ai ricercatori, al personale tecnico-amministrativo e ai manager delle aree ricerca e trasferimento tecnologico delle università e degli enti pubblici di ricerca.

    Per iscrizioni contattare la segreteria.

    19 novembre 2009
    ore 9,30 -13

    Giuseppe Zaccaria - Benvenuto del Rettore dell'Università di Padova
    Andrea Berti (Università di Padova) - Introduzione al corso
    Denis  Dambois - European Commission DG Trade (in inglese)
    Intellectual property rights guideline in 7FP Consortium Agreements and its foreseeable evolution
    IPR litigation in Europe 

    ore 14-18
    Denis  Dambois - European Commission DG Trade (in inglese)
    Case studies about how to manage IPR into consortium agreements
    Tricks &  tips for IPR management  in FP7 research projects
    IPR issues between EU and China

    20 novembre 2009

    ore 9-13
    Rudi Tranquillini (Università di Padova) - Presentazione dell'European Commission Joint Research Center 

    Tavola rotonda: Che cosa conta veramente nella gestione della proprietà intellettuale di un progetto europeo
    Moderatore: Rudi Tranquillini
    Partecipanti:
     - Paolo Lombardi, Create-net Trento
     - Stephen Trueman, Consorzio Sapienza Innovazione 
     - Monica Vignoni e Monia Gentile, Scuola Superiore S. Anna Pisa
     - Laura Fulci, Politecnico di Torino 
     - Vanessa Ravagni, Università di Trento

     

    Questo corso è organizzato da Netval in collaborazione con l'Università degli Studi di Padova

    Sede del corso è la Aula Nievo che si trova all'interno di Palazzo del Bo in via 8 febbraio 2 a Padova

    Come raggiungere la sede del corso

    In treno

    Dalla stazione FF.SS. autobus n. 3,8,12,18, metrobus, a piedi 15' ca, tel. radiotaxi 049-651333

    In auto

    uscita Padova Est - parcheggio fiera, parcheggio stazione FF.SS.
    Padova Ovest: parcheggio via P. Sarpi
    Padova Sud: Parcheggio Prato della Valle (ex Macello)
    Dai parcheggi prendere il minibus direzione Piazze (fermata Piazza delle Erbe).

    In aereo 
    VENEZIA, Aeroporto Marco Polo (Tessera) in taxi tragitto circa 40-60 minuti: 
    - AIR SERVICE: tel. +39  049 8704425, (Uff. prenotazioni ore 9.00-21.00)
    - LANDOMAS Service : tel. +39  049 8808505 - www.landomas.it
    - in autobus (SITA) servizio di linea che parte ogni mezz'ora dalle ore 6 alle 23 di giorno feriale (orari diversi nei festivi) - dall'Aeroporto all'autostazione di Padova
    - in treno servizi di autobus dall'aeroporto alla stazione ferroviaria di Mestre e da qui un treno per Padova. 
    VERONA, Aeroporto "Valerio Catullo"
    In treno: servizio di autobus  dalle ore 6 alle 23 dall'aeroporto alla Stazione ferroviaria di Verona e da qui un treno per Padova tragitto circa un'ora e 15 minuti.
    In taxi - servizio Landomas (su prenotazione tel. 049 8808505) tragitto di circa un ora.

    Per informazioni sulle sistemazioni alberghiere contattare la Segreteria Netval o scaricare il file allegato.

     

    Andrea Berti - Dirigente Area Trasferimento di Tecnologia Università degli Studi di Padova

    Rudi Tranquillini - Dirigente Area Relazioni Internazionali, Università degli Studi di Padova

    Denis Dambois - Policy officer on international aspects of intellectual property rights, European Commission, DG Trade, Unit Public procurement, intellectual property

    Paolo Lombardi - Technical Innovation Coordinator @ Create-Net, centro internazionale di ricerca

    Stephen Trueman - Direttore Consorzio Sapienza Innovazione

    Monica Vignoni - Responsabile Unità Progetti comunitari Scuola Superiore S. Anna Pisa

    Monia Gentile - Responsabile Ufficio Valorizzazione Ricerche Scuola Superiore S. Anna Pisa

    Laura Fulci - Responsabile Consulenza e Gestione Progetti finanziati dall'UE, Politecnico di Torino

    Vanessa Ravagni - Responsabile Divisione per il Supporto alla Ricerca scientifica e al Trasferimento tecnologico, Università di Trento

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 250 a persona (€ 200 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 350 a persona (€ 300 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 450 + IVA a persona (€ 400+IVA nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e la cena sociale.

    I partecipanti dovranno compilare la relativa scheda di adesione presente sul sito Netval aquesto link 

    La quota di partecipazione dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario a Netval secondo le indicazioni della Segreteria.

    Si ricorda che il form di iscrizione una volta compilato ed inviato alla Segreteria Netval, costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato. 
    Sarà possibile recedere fino a 15 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente.