English

Corsi 2011

La proposta formativa Netval 2011 intende rispondere ad esigenze e contesti in evoluzione che da una parte richiedono sempre maggiore specializzazione del personale impegnato nelle diverse attività di valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica, e dall'altra una sempre maggiore capillarità e customizzazione nella diffusione della cultura sulla proprietà industriale verso target più ampi rispetto a quelli degli specialisti del trasferimento tecnologico.
La proposta del prossimo anno sarà quindi così articolata:

  • corsi specialistici ed avanzati
  • 1 Summer school
  •  Catalogo corsi (a richiesta) 

Il programma dei successivi corsi in calendario sarà diffuso nelle prossime settimane.

Per quanto concerne i corsi a catalogo potete trovare alcune informazioni nella sezione dedicata o contattare la Segreteria Netval.

Per le iscrizioni contattare la Segreteria Netval.

Elenco dei Corsi 2011

  • Corso fondamentale sulla Valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica, Bologna 12-15 aprile presso l'Università di Bologna

    Obiettivo di questo corso è quello di fornire gli elementi chiave, dal punto di vista teorico e pratico, relativi alla valorizzazione della ricerca pubblica e le conoscenze manageriali necessarie per una gestione efficace ed efficiente dei processi di trasferimento tecnologico.

    Verranno quindi affrontati concetti fondamentali quali il ruolo delle università nel processo di produzione di nuova conoscenza fino alle procedure e gli strumenti a disposizione di tali enti per migliorare la gestione di tale processo; verrà inoltre trattato il tema dell'organizzazione di un Ufficio di Trasferimento Tecnologico, il processo di creazione di nuove società spin-off della ricerca, il tema della brevettazione in ambito universitario e le relative strategie per la valorizzazione dei risultati della ricerca. 

    Il corso è rivolto prevalentemente a persone che operano nelle pubbliche amministrazioni, interessate alla gestione della ricerca e dell'innovazione e, in particolare, ai ricercatori, al personale tecnico-amministrativo e ai manager delle aree ricerca e trasferimento tecnologico delle università e degli enti pubblici di ricerca.

    Per iscrizioni contattare la segreteria.
     

    12 APRILE
    ore 14 - 18
    Maurizio Sobrero - Saluti di benvenuto ed introduzione
    Riccardo Pietrabissa - Giuseppe Conti - Strategie di trasferimento tecnologico e protezione della Proprietà Intellettuale (perché, come e quando brevettare) e requisiti di brevettazione

    13 APRILE
    ore 9 - 13
    Andrea Berti - Strategie e modelli organizzativi dei TTO, processi, procedure, strumenti e casi di studio 
    ore 14 - 18
    Giuseppe Fiorani - Tipologie di forme di protezione della Proprietà Intellettuale
    Giuseppe Fiorani - Procedure di brevettazione nazionale e internazionale 

    14 APRILE
    ore 9 - 13
    Maria Grazia Fumo - Introduzione alle ricerche brevettuali: principi di base e classificazioni 
    Federico Munari - Metodi di valutazione della Proprietà Intellettuale
    ore 14 - 18
    Roberto Tiezzi - Strategie e approcci di valorizzazione dei risultati della ricerca in ambito universitario
    Massimiliano Granieri - Le diverse forme contrattuali per il licensing

    15 APRILE
    ore 9 - 13
    Sabrina Corrieri - Daniele Riccioni
    - Strategie e modelli di creazione di imprese spin-off della ricerca
    - Regolamenti universitari e provvedimenti legislativi di recente attuazione (d.lgs. 163/2010 e riforma Gelmini)

    Questo corso è organizzato da Netval in collaborazione con l'ALMA MATER STUDIORUM - Università di Bologna

    Sede del corso è la Scuola di Specializzazione in Studi sull'Amministrazione Pubblica - Aula 3 in Via Belmeloro 10 a Bologna

    Come raggiungere la sede del corso

    In treno: Dalla Stazione ferroviaria Bologna Centrale si può raggiungere la sede della Scuola utilizzando il servizio di taxi o di autobus. Per gli orari e i percorsi si può consultare il sito del trasporto pubblico gestito dall'ATC. Linea consigliata: 32, navetta C. 

    In Auto: Bologna è facilmente raggiungibile tramite le Autostrade A1, A14 e A22. Per raggiungere la sede del corso seguire le indicazioni per il centro città - zona universitaria. Dal casello A14 Bologna Fiera, proseguire verso il centro città, alla rotonda prendere la 1a uscita e imboccare Via Michelino, alla rotonda prende la 3a uscita e imboccare Via Stalingrado, svoltare a destra per rimanere su Via Stalingrado, al semaforo continuare su piazza di Porta Mascarella e svoltare a sinistra in Viale Angelo Masini continuando su Viale Carlo Berti Pichat, Viale Quirico Filopanti dopo di che svoltare a destra in Via San Giacomo, prendere la 1a a sinistra in corrispondenza di Via Francesco Selmi e infine la 1a a sinistra in corrispondenza di Via Belmeloro. 

    In aereo: Bologna è servita dall'aeroporto "Guglielmo Marconi". 

    Presso l'aeroporto è attivo il servizio Aerobus  che consente il trasferimento dall?aeroporto al piazzale antistante la stazione ferroviaria. Linea consigliata: 32, navetta C.
     

    Per informazioni sulle sistemazioni alberghiere contattare la Segreteria Netval o scaricare il file allegato.

    Maurizio Sobrero, Professore Ordinario di Scienze Aziendali Università di Bologna, Membro del Consiglio Direttivo Netval

    Riccardo Pietrabissa, Professore Ordinario di Bioingegneria del Politecnico di Milano, Direttore Dipartimento ICT del CNR e Presidente Netval

    Giuseppe Conti, Dirigente Area Ricerca e Trasferimento Tecnologico Università di Bologna

    Andrea Berti, Dirigente Area Ricerca e Trasferimento di Tecnologia dell'Università di Padova

    Giuseppe Fiorani, European Patent Attorney Consulente in brevetti Perani & Partners

    Maria Grazia FumoArea Ricerca e Trasferimento Tecnologico Università di Bologna

    Federico Munari, Professore associato di Gestione dell'Innovazione e dei Progetti presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna

    Massimiliano Granieri, Ricercatore di Diritto Privato Comparato Università di Foggia

    Roberto Tiezzi, Manager UniMITT - Centro d'Ateneo per l'Innovazione e il Trasferimento Tecnologico, Università di Milano

    Sabrina Corrieri, TT Officer Coordinamento Attività di ricerca Settore Brevetti e Spin Off, Università Roma Tor Vergata 

    Daniele Riccioni, Responsabile Trasferimento Tecnologico e Spin Off Ufficio Valorizzazione Ricerca Scientifica e Innovazione, Sapienza - Università di Roma

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 450 a persona (€ 375 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 550 a persona (€ 450 nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    Per i non associati a Netval la quota di iscrizione è pari a € 650 + IVA a persona (€ 550+IVA nel caso di iscrizione di almeno 2 persone)

    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break, 2 pranzi e la cena sociale.

    I partecipanti dovranno contattare la Segreteria Netval.

    La relativa quota di partecipazione dovrà essere versata tramite bonifico bancario a Netval - Network per la valorizzazione della ricerca universitaria secondo le indicazioni della Segreteria una volta ricevuta la fattura o la nota di debito contenente le indicazioni per il pagamento. Tali documenti verranno emessi dalla Segreteria Netval successivamente all'organizzazione del corso.

    Si ricorda che una volta compilata ed inviata alla Segreteria Netval la scheda di iscrizione, ciò costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato. Sarà possibile recedere fino a 20 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente. 
     

  • Summer School "La gestione dei risultati della e proprietà intellettuale nella ricerca cooperativa tra ricerca pubblica e imprese: strategie e strumenti" Monte S. Angelo (FG), 19-22 luglio

    Netval, in collaborazione con l'Università degli Studi di Foggia e ARTI Puglia, organizza la quarta Summer School dal titolo:

     

    La gestione dei risultati e della proprietà intellettuale nella ricerca cooperativa ricerca pubblica-imprese: strategie e strumenti

     

    Centro Studi Micaelici e Garganici
    Monte S. Angelo (FG), 19 - 22 luglio 2011


    Ad oggi sono 58 le università italiane dotate di un Ufficio di Trasferimento Tecnologico (UTT),  il 90% dei quali è stato istituito dopo il 2001; a questi dobbiamo aggiungere i numerosi UTT che sono andati via via costituendosi negli Enti Pubblici di ricerca che parallelamente alle università ormai da tempo svolgono attività di valorizzazione dei risultati della ricerca da loro svolta. 

    Queste strutture si occupano, all'interno del proprio Ateneo, di deposito di domande di brevetto e supporto alla nascita di società spin off. 
    Sempre più frequentemente gli UTT svolgono una funzione di supporto nella stesura dei contratti di ricerca collaborativa che Università ed Enti pubblici di ricerca stipulano con la aziende, soprattutto nella definizione dei ruoli e delle responsabilità in merito alla titolarità dei diritti di proprietà industriale e al ruolo ricoperto. 

    A riguardo, Netval propone una riflessione sul tema, illustrando e analizzando le buone pratiche, le criticità e i casi di successo. 
    La Summer School vedrà il coinvolgimento di enti di ricerca, di imprese, sia nazionali che straniere, e delle istituzioni pubbliche per confrontare modelli, favorire la nascita di reti, evidenziare i fabbisogni del mercato e le capacità del sistema pubblico di fornire, attraverso la ricerca, uno degli ingredienti della ripresa economica.

     

    Versione aggiornata al 15 luglio 2011 

     

     

    Sponsored by     Questel

     

    Con la collaborazione di  Università di Foggia


                                           

                                             ARTI Puglia

     
     
     

     

    La collaborazione Ricerca pubblica - Imprese: perché? 
    sessione meridiana (14,30 - 17,00)

    Sessione introduttiva di presentazione: gli attori, i loro ruoli e le loro strategie 

    Saluti iniziali
    Prof. Giuliano Volpe - Rettore dell'Università degli Studi di Foggia

    Relazione introduttiva
    Riccardo Pietrabissa - Presidente NETVAL

    Contributi dal mondo delle istituzioni, dall'accademia, finanza 
    Modera  Federico Pedrocchi (Newton e Triwu)

    Armando De Crinito  (Regione Lombardia - Struttura Università e ricerca)
    Stefano Cocchieri (Unicredit)
    Cosimo Musca (ST Microelectronics)

    Cena di benvenuto presso il Palace Hotel San Michele di Monte Sant'Angelo (FG)

     

    ***************************

    mercoledì 20 luglio 2011


    It takes two to tango: il punto di vista delle imprese
    Sessione antimeridiana (9,00 - 12,45)

    Esperienze e aspettative nella collaborazione con la ricerca pubblica: testimonianze di imprese e multinazionali 

    I risultati dei progetti di ricerca cooperativa europea - Cristina Leone (Gruppo Finmeccanica)
    La gestione della co-titolarità del brevetto tra Ricerca pubblica e imprese - Sergio Mariani (ST Microelectronics) 
    La collaborazione delle PMI con la ricerca pubblica: un dialogo complicato ma di valore strategico per la crescita dell'azienda - Mauro Magnani (Diatheva)
    Un nuovo patto con le imprese - Manuela Arata (Consiglio Nazionale delle Ricerche) 

    Modera Andrea Berti (Università di Padova)

    12,45 - 14,30 Pranzo

    Uno sguardo fuori dall'Italia: la cooperazione in R&S in Europa e nel mondo
    Sessione meridiana  (14.30 - 17.00)

    Contributi dal contesto europeo e internazionale sul tema della cooperazione Ricerca pubblica e imprese

    La collaborazione responsabile tra università e impresa a livello europeo - Pat Frain (ProTon Europe - Nova UCD - University College of Dublin)
    L?IP-Manager all?Europea: capacità e strumenti per la gestione ottimale degli asset intangibili - Mariano Riccheri (Universidad de Alcalà - Madrid)
    Modelli di gestione della proprietà industriale nelle forme di ricerca cooperativa - Josè Ricardo Aguilar (Instituto Pedro Nunes - Coimbra) 

    Modera Andrea Piccaluga (Scuola Superiore Sant?Anna)

    Cena Sociale Netval presso la Locanda del Carrubo a Mattinata (FG)
     

    ***************************
    giovedì 21 luglio 2011
     

    La gestione della proprietà intellettuale nella ricerca pubblica: cosa ha funzionato, cosa migliorare
    Sessione antimeridiana (9,00 - 12,45)

    Testimonianze dal mondo della ricerca pubblica e delle imprese

    La collaborazione Ricerca pubblica - Imprese dall'analisi dei brevetti - Rossella Osella (Questel)
    La gestione della co-titolarità dal punto di vista delle università - Giuseppe Conti  (Università di Bologna)
    La gestione della co-titolarità dal punto di vista dell'ente pubblico di ricerca - Marco Casagni (ENEA)
    La gestione della proprietà intellettuale tra enti di ricerca pubblici e privati - Francesco Della Porta (Fondazione Edmund Mach IASMA)

    Modera Manuela Croatto (Università di Udine) 

    12,45 - 14,30 Pranzo

    Tutto da rifare: la titolarità delle invenzioni accademiche
    Sessione meridiana  (14.30 - 17.00)

    Il punto di vista di tutti gli attori del processo di R&S: contributi dal mondo delle istituzioni, della ricerca universitaria, delle aziende e degli avvocati che troppo spesso si trovano a dover dirimere questioni che una legge più attuale risolverebbe.

    E le aziende cosa pensano? - Daniele Frezzato (AICIPI - Sisvel)
    Si può fare un Bayh Dole Act all'Europea? - Massimiliano Granieri (Università di Foggia)
    La gestione della titolarità attraverso i modelli contrattuali - Donata Folesani (ASTER, Emilia-Romagna)
    Il punto di vista di chi lavora con ricerca pubblica e aziende: gli avvocati - Giovanni Casucci (Casucci Law Firm)

    Modera Riccardo Barberi (Università della Calabria)

    Cena presso il Ristorante Medioevo di Monte Sant'Angelo (FG)
     

    ***************************
    venerdì 22 luglio 2011
     

    Le collaborazioni complesse tra università e industria: reti, distretti, cluster, laboratori pubblico/privato
    Sessione antimeridiana (9,00 - 12,45)

    Contributi dal mondo del partenariato pubblico privato, associazioni di categoria, istituzioni e agenzie regionali a supporto del processo di innovazione nelle imprese e mondo della ricerca.

    Interverranno:
    Adriana Agrimi (Regione Puglia - Assessorato sviluppo economico)
    Giuliana Trisorio Liuzzi (ARTI Puglia)
    Rita Fucci (Assobiotec)
    Eva Milella (IMAST) 
    Francesca Pasinelli (Telethon)
    Modera Riccardo Pietrabissa (Netval - Politecnico di Milano)

    Chiusura

    La Summer School 2011 si terrà presso il Centro Studi Micaelici e Garganici di Monte Sant'Angelo situato direttamente sul Gargano.

    Gli speaker ed i partecipanti potranno soggiornare presso il Palace Hotel San Michele di Monte Sant'Angelo a tariffe convenzionate.

    Le prenotazioni relative al soggiorno potranno essere effettuate contattando direttamente l'hotel e inviando il form allegato.

    La sede della scuola sarà raggiungibile sia attraverso una navetta organizzata ad hoc che partirà da Foggia stazione ed aeroporto diretta all'hotel sia tramite i mezzi pubblici che collegano gli aeroporti di Bari e Foggia con il Gargano in questo periodo.

    Gli orari e le modalità di utilizzo della navetta verranno comunicate a breve.

    Adriana Agrimi, laureata in Scienze dell'Informazione, è attualmente Dirigente Politiche per lo sviluppo economico, lavoro e innovazione della Regione Puglia in passato Coordinatore Tecnico di ARTI Puglia, Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione e Coordinatrice delle attività Innovazione e Trasferimento Tecnologico della Divisione Innovazione e Sviluppo Locale di Tecnopolis.

    Josè Ricardo Aguilar, Avvocato e consulente di proprietà industriale presso l'Instituto Pedro Nunes, fondazione attiva nell'R&D e incubazione d'impresa che ha sede a Coimbra, in Portogallo. Laureato in Giurisprudenza all'Universidade de Coimbra e dottorato in Diritto Societario e Banca, Borsa e diritto delle assicurazioni presso la stessa università. José Ricardo lavora nell'ambito della Proprietà Intellettuale, trasferimento tecnologico e collaborazioni tra ricerca e imprese dal 2002 ed è attualmente membro del Board di Proton Europe.

    Manuela Arata, è Technology Transfer Officer al CNR. Esperta di management della ricerca, da più di 20 anni si occupa di creazione d'impresa, tutela della proprietà intellettuale e rapporti con le imprese. Per aver lanciato il Festival della Scienza, il più grande evento di divulgazione scientifica in Europa, nel 2005 è stata insignita del titolo di Ufficiale al Merito della Repubblica dall'allora Presidente Ciampi.

    Riccardo Barberi, Professore Ordinario di Fisica Applicata, Delegato del Rettore per la Ricerca e il Trasferimento Tecnologico dell'Università della Calabria, Consigliere Netval 

    Andrea Berti, Dirigente dell'Università di Padova dal 2001, è responsabile dell'Area Ricerca e Trasferimento di Tecnologia. Membro del Consiglio Direttivo di Netval e di PNI Cube. Esperto di tutela e valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e di business planning di imprese innovative. Direttore  dell'incubatore universitario Start Cube e fondatore della business plan competition Start Cup Veneto.  

    Marco Casagni, Responsabile Unità di Trasferimento Tecnologico ENEA e Presidente Consorzio IMPAT.

    Giovanni Casucci, Avvocato esperto di diritto industriale e tematiche brevettuale Socio Fondatore dello Studio legale Casucci Law Firm

    Stefano Cocchieri, Responsabile di Soft Loans, Contributions & Subsidies di Unicredit

    Giuseppe Conti, ingegnere gestionale, è il dirigente dell'Area Ricerca e Trasferimento Tecnologico dell'Università di Bologna. È stato il Fondatore ed in passato Direttore dell'Ufficio di Trasferimento Tecnologico (TTO) del Politecnico di Milano. Ha frequentato il Master in gestione delle Università e dei Centri di Ricerca Pubblici del MIP-Politecnico. Attualmente è responsabile della formazione Netval ed è stato membro del Board di ProTon Europe in rappresentanza dell'Italia.

    Manuela Croatto, laureata in legge opera all'università di Udine dal 1984. Dopo avere avviato l'attività di TT all'università di Udine nell'ambito è stata recentemente chiamata a dirigere l'area della Comunicazione, relazioni esterne, internazionali e dei servizi agli studenti. Autrice di numerose pubblicazioni sulla valorizzazione della  ricerca e sulla qualità dei servizi.

    Armando De Crinito, Dirigente Struttura Università e Ricerca della Regione Lombardia.

    Francesco Della Porta, ha lavorato 30 anni nella finanza e nell'industria privata (22 in California) occupandosi in prevalenza di macchine e strumenti per semiconduttori, DNA microarrays, e fonti rinnovabili di energia. Dal 2009 ha curato le attività di trasferimento tecnologico dei due istituti di ricerca trentini: Fondazione Mach e Fondazione Kessler. E' laureato in storia, economia e management. È treasurer di ESEIA e di ISSNAF, e presiede il comitato scientifico di CUOA.

    Donata Folesani, Responsabile unità IPR e Finanza Innovativa per ASTER - Emilia Romagna

    Pat Frain, Direttore Nova UCD - The Innovation and Technology Transfer Centre e Chairman di ProTon Europe

    Daniele Frezzato, Licensing Manager Sisvel e Vicepresidente AICIPI

    Rita Fucci, ha lavorato nel campo della ricerca biotecnologica per 7 anni presso l'Ospedale San Raffaele di Milano. Dal 2007 è funzionario tecnico scientifico presso Assobiotec, l'Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie aderente a Federchimica.

    Massimiliano Granieri è professore di Diritto privato comparato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Foggia e Delegato del Rettore ai Rapporti con le Imprese. È membro della giunta esecutiva dell'Agenzia Regionale pugliese per le Tecnologie e l'Innovazione e siede nel consiglio di amministrazione di MI.TO. Technology. È consulente della European Patent Academy dell'Ufficio Europeo dei Brevetti e membro del IPR Expert Group della DG Imprese della Commissione Europea.

    Cristina Leone è responsabile dei Programmi Europa di Finmeccanica. Il suo ruolo consiste nel coordinamento dello sviluppo dei programmi che coinvolgono diverse società operative, in rapporto alle politiche di prodotto e di offerta Finmeccanica. Cristina, inoltre, coordina tutte le attività di R&D italiane ed europee in ambito Security.

    Mauro Magnani, Professore Ordinario di Biochimica e Direttore del Centro di Biotecnologie dell'Università di Urbino, è stato visiting researcher in numerose università estere, Preside della Facoltà di Scienze e Prorettore all'Università di Urbino e Direttore Tecnico dell'Agenzia Italiana del Farmaco. Cofondatore di due start up (DIATHEVA ed ERYDEL).

    Sergio Mariani, IP Manager presso STMicroelectronics, azienda multinazionale attiva nel settore dei semiconduttori, in passato mandatario e ricercatore presso la stessa STMicroelectronics

    Eva Milella è Amministratore Delegato e Direttore Generale del Distretto Tecnologico sull'Ingegneria dei Materiali Polimerici Compositi e Strutture, IMAST S.C.a r.l. Laureata in chimica ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità all'interno del Parco Scientifico Tecnologico PASTIS e del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Esperta di management della ricerca è autrice di circa 70 articoli scientifici pubblicati su riviste e proceeding internazionali e di 2 libri sul trasferimento tecnologico.

    Cosimo Musca, laurea in Economia e Commercio ed MBA, è attualmente Responsabile Relazioni Istituzionali con Università ed Enti pubblici di Ricerca di ST Microelectronics

    Rossella Osella, Referente per l'Italia di Questel, azienda che opera nel settore dell?informazione brevettuale

    Francesca Pasinelli, Direttore Generale Telethon

    Federico Pedrocchi, Responsabile scientifico del magazine Newton, dirige e conduce la trasmissione di scienza Moebius a Radio 24 - Il Sole 24 Ore e da poco Direttore editoriale del canale digitale dedicato alle tematiche di scienza e innovazione Triwu

    Andrea Piccaluga è professore di Economia e Gestione delle Imprese pres

    Per i soci ordinari Netval la quota di iscrizione è pari a € 300 a persona (€ 250/cadauno nel caso di iscrizione di almeno 3 persone)
    Per i soci aggregati Netval la quota di iscrizione è pari a € 350 a persona (€ 300 nel caso di iscrizione di almeno 3 persone)
    Per i soci ProTon la quota di iscrizione è pari a € 350 (+ IVA se da applicare) a persona (€ 300 (+ IVA se da applicare) nel caso di iscrizione di almeno 3 persone)
    Per i non associati a Netval e/o ProTon la quota di iscrizione è pari a € 400 + IVA a persona (€ 350+IVA se da applicare nel caso di iscrizione di almeno 3 persone).
    La quota comprende il materiale didattico, i coffee break e i due pranzi, la cena sociale e l'escursione prevista dal programma.

    Iscrizioni
    Per iscriversi rivolgersi alla Segreteria Netval.
    Vi preghiamo di inserire nella sezione note le informazioni relative al mezzo di trasporto usato e l'orario di arrivo in caso di mezzo pubblico.
    La quota di partecipazione dovrà essere corrisposta tramite bonifico bancario a Netval secondo le indicazioni della Segreteria.
    Si ricorda che il form di iscrizione una volta compilato e inviato alla Segreteria Netval, costituirà un impegno al pagamento della quota di partecipazione al corso indicato.
    Sarà possibile recedere fino a 20 giorni prima dell'inizio del corso: in tale caso è necessario inviare comunicazione scritta di recesso alla Segreteria Netval. Successivamente a tale scadenza, resterà l'obbligo di pagamento ma sarà possibile farsi sostituire da un collega afferente allo stesso ente.